Prenota ora la tua visita. Scegli il centro più vicino a te! Prenota

Sinusite

La sinusite è un’infiammazione acuta o cronica dei seni paranasali (seni mascellari, seni frontali, seni sfenoidali e le cellule etmoidali anteriori e posteriori).

L’ostruzione degli osti può anche essere determinata da neoformazioni delle cavità nasali come polipi o neoformazioni benigne/maligne.

La sinusite cronica si può spesso associare a poliposi nasale, con neoformazioni polipoidi che determinano una ostruzione pressoché completa della cavità nasale, difficoltà respiratorie e assenza dell’olfatto.

 

Sintomi della sinusite

I sintomi della sinusite variano nel caso di quadro acuto o cronico. Nella sinusite acuta il sintomo predominante è il dolore, che è localizzato spesso in corrispondenza del seno interessato dalla patologia, ostruzione nasale e rinorrea; altri sintomi sono cefalea frontale, dolore al volto o alla radice del naso e all’orbita.

La sinusite cronica presenta sintomi più sfumati ma di lunga durata; comunemente è presente un senso di pesantezza e dolore in corrispondenza di fronte, occhio e naso. In mancanza di una diagnosi e di un trattamento precoce, la sinusite cronica può dar luogo a complicanze quali cellulite orbitaria o meningite con ascesso cerebrale.

Diagnosi della sinusite

La diagnosi della sinusite si basa sui sintomi e su dati clinico-strumentali. L’esame endoscopico delle fosse nasali eseguito in ambulatorio o a domicilio è utile per rilevare le alterazioni delle mucose nasali, delle secrezioni e la presenza di polipi o anomalie anatomiche.

L’esame TC del massiccio facciale è utile per localizzare con precisione la sede e l’estensione della patologia ed evidenziare le strutture responsabili; è opportuno eseguire la TC dopo un ciclo di terapia medica (aerosol) al fine di avere una stima corretta dell’entità della patologia che può essere alterata dalla presenza di secrezioni.

Terapia della sinusite

La terapia delle sinusiti può essere medica nelle prime fasi (generalmente nelle forme acute è risolutiva) ed eventualmente chirurgica.

La terapia medica prevede cicli di antibiotici ad ampio spettro associati a cortisonici sistemici con dosi scalari e decongestionanti nasali topici, antistaminici nel caso di patologia allergica.

La terapia chirurgica FESS (Functional Endoscopic Sinus Surgery) ha come obiettivo principale la correzione delle alterazioni anatomiche, l’apertura degli osti naturali eventualmente ostruiti ed il drenaggio delle secrezioni accumulate nelle cavità sinusali.

L’intervento comporta una breve degenza essendo funzionale e poco invasivo.

 

La chirurgia naso-sinusale negli ultimi anni ha avuto notevoli sviluppi grazie all’introduzione di tecniche microchirurgiche ed endoscopiche.

La precedente tecnica chirurgica denominata Caldwell-Luc (per sinusite mascellare) portava ad una modificazione sia delle strutture anatomiche che del fisiologico trasporto muco ciliare. E’ stato infatti dimostrato che, grazie al movimento ciliare della mucosa naso-sinusale, le secrezioni seguono le vie naturali cercando di fuoriuscire dagli ostii naturali dei seni mascellari; eseguendo un intervento demolitivo (Caldwell-Luc) queste secrezioni passano attraverso la controapertura naso-sinusale (apertura non fisiologica tra naso e seno mascellare) e determiano un ricircolo e ristagno di tali secrezioni.

Altri interventi, rivolti ai seni frontali e allo sfenoide erano altrettanto demolitivi e, ovviamente, richiedevano incisioni attraverso le ossa facciali.

Attualmente, con l’avvento della chirurgia endoscopica funzionale naso-sinusale (FESS), ci si avvale di strumenti microchirurgici, di endoscopi a fibre ottiche, di telecamere e monitor televisivi per eseguire gli interventi chirurgici sulle strutture delle cavità nasali e dei seni paranasali.

Tale tecnica ha alla base un altro concetto, ripristinare le aperture fisiologiche agendo sul complesso ostiomeatale e quindi affrontare la radice del problema e non limitarsi a intervenire sul seno interessato. Per questo la tecnica è denominata Functional Endoscopic Sinus Surgery (FESS) cioè chirurgia funzionale endoscopica dei seni: non si demolisce nulla e si ripristina la funzionalità naturale.

L’introduzione di queste tecniche consente un più accurato controllo degli atti chirurgici ed una maggiore sicurezza per il paziente. Gli interventi così effettuati risultano meno aggressivi, richiedono tamponamenti nasali più brevi ed hanno quindi un decorso post-operatorio meno doloroso e fastidioso che in passato, con una riduzione dei tempi di degenza in ospedale e senza la necessità di terapia antibiotica prolungata postoperatoria.

  • Sinusite mascellare   Un intervento semplice e sicuro può curare in via definitiva la sinusite mascellare. Contatta gli specialisti di HNstudio e prenota la tua visita: grazie alla competenza e alla prof...